Etiopia Rotta Storica e Harar 14 giorni Drive & Lodge

Richiedi informazioni
Guida Italiana
Da€ 2.190
Salva nella tua lista dei desideri

Per aggiungere un articolo alla lista dei desideri è necessario avere un account

25115

Perchè scegliere un viaggio Afronine?

  • 30 anni di esperienza
  • solo 10 destinazioni ma oltre 100 proposte di viaggio
  • Staff multietnico e competente
  • Servizio clienti H24
  • Assicurazione di viaggio per assistenza sanitaria e penali da annullamento

Hai qualche domanda?

Non esitare a chiamarci o a scriverci una email. Afronine è lo specialista in viaggi organizzati in Africa e saremo lieti di aiutarti.

+39.02 29512185

tour@afronine.it

  • 14 giorni - 11 notti
  • min. 2 partecipanti
  • Minibus e/o fuoristrada
  • da Gennaio a Dicembre
  • Hotel 2-3-4*
  • guida in italiano
  • 4gg FB |6gg HB | 1gg BB
  • Italia-Addis Abeba-Italia
Una delle più antiche civiltà africane, un’isola di cristianità, testimoniata da grandi tesori e dalla Gerusalemme Africana: Lalibelà. Insieme a Gondar e Harar, sono patrimonio dell’Umanità UNESCO. Un viaggio adatto a tutti, che permette di lanciare uno sguardo essenziale all’Etiopia.

Dove andiamo?

  • Addis Abeba, la capitale sorta per volere della regina Taytu
  • Bahr Dahr, la “Riviera” etiopica
  • Gondar, la “Camelot d’Africa”
  • I Monti del Semien, i più alti dell’acrocoro etiopico, giudicati a ragione tra le cime più belle d’Africa, Patrimonio UNESCO
  • Lalibelà chiamata anche la “Gerusalemme Africana”
  • Harar, la quarta città santa dell'Islam con 82 moschee, tre delle quali risalgono al X secolo, e 102 luoghi sacri

Date di partenza

  • Settimanalmente ogni sabato

Gruppo

min. 2 partecipanti

Sistemazione

Albergo (4*) in Addis Abeba;

Alberghi (2-3*) fuori Addis Abeba;

camere doppie con servizi privati;

Trattamento

1gg B&B pernottamento e prima colazione;

6gg HB, pernottamento, prima colazione e cena;

4gg FB, pernottamento, prima colazione, pranzo  e cena;

inclusa acqua in bottiglia ai pasti;

Guida

di lingua italiana

Trasferimenti

Bus e/o minibus e/o auto fuoristrada;

Prezzi

Dettaglio prezzi

Quote 2023:

Partenze con minimo due partecipanti.

Quota base partenze 1/5-30/6: € 2.190,00  per persona;

Supplemento partenze: 1/2-30/4 – 1/7-14/12: € 240,00

Supplemento partenze 15/12-31/1: € 480,00

Supplemento di € 150 a persona per i soggiorni in occasione del Natale (5-9/1) e dell’Epifania copta (16-20/1)

Supplemento camera singola: € 310

Sono disponibili viaggi individuali, col pagamento di un supplemento

La quota comprende

  • Assicurazione turistica che copre i rischi sanitari, quelli inerenti al bagaglio registrato;
  • Trasferimenti in bus e/o minibus e/o auto fuoristrada;
  • Guida di lingua italiana.
  • Albergo (4*) in Addis Abeba in BB (pernottamento e prima colazione) in camere doppie;
  • Alberghi 2-3* fuori Addis Abeba in: 4 giorni FB (pernottamento, prima colazione, pranzo e cena, inclusa acqua in bottiglia ai pasti); 6 giorni HB (pernottamento, prima colazione, e cena, inclusa acqua in bottiglia ai pasti)
  • Permessi e tasse governative
  • Barca, muli o cammelli come da programma
  • Entrate in parchi, chiese, musei, monasteri, ecc.

La quota non comprende

  • Diritti d’iscrizione: € 80,00
  • Voli aerei internazionali e nazionali
  • Assicurazione per le penali da annullamento. È facoltativa ed è disponibile in varie formule, contattando il nostro booking.
  • Visto di ingresso: USD 50,00, ottenibile online prima dell’arrivo al sito www.evisa.gov.et per i cittadini UE
  • Pasti non indicati, bevande, extra e mance
  • Spese per filmare e fotografare
  • Spese extra di carattere personale, per foto, balli, cerimonie, etc
  • Tutto quanto non indicato espressamente nel programma di viaggio
  • NB: La nostra quotazione è da considerarsi sempre soggetta a riconferma, sino a quando non avremo le conferme dei servizi offerti e di eventuali oscillazioni dei cambi applicati: 1€=1,05$ (con una tolleranza del 3%)
Itinerario dettagliato

1° giorno - sabatoITALIA - ADDIS ABEBA

Partenza per Addis Abeba con volo di linea.

Pernottamento a bordo.

2° giorno - domenicaADDIS ABEBA

Arrivo in Addis Abeba nelle prime ore della mattina. Dopo il disbrigo delle operazioni doganali, trasferimento in hotel 4*. Mattinata relax. Pomeriggio interamente dedicato alla visita guidata della città di Addis Abeba, sorta per volontà e scelta della regina Taytu, moglie dell’imperatore Menelik. Mille realtà si incontrano e si scontrano in questa bellissima metropoli africana. Si visiterà il museo etnografico, la chiesa di San Giorgio ed il “Merkato” di Addis Abeba, il più grande mercato all’aperto dell’Africa.

Pernottamento a Addis Abeba, in Sabon Hotel o similare.

Trattamento BB (pernottamento e prima colazione).

Scopri di più su Addis Abeba

3° giorno - lunedìADDIS ABEBA – BAHR DAHR

Dopo la prima colazione, trasferimento via strada a Bahr-Dahr. Lungo la strada si incontreranno i monasteri di Debre Libanos e Debre Marcos, il vecchio ponte Portoghese e si potranno ammirare i babbuini Gelada, specie endemica.

Pernottamento in Hotel Unison o similare a Bahr Dahr.

Trattamento HB (colazione e cena inclusi).

Scopri di più su Debre Libanos

4° giorno - martedìBAHR DAR

Dopo colazione escursione alle spettacolari cascate del Nilo Blu (Tis-Isat), che in lingua amhara significa “acqua fumante”: l’acqua, infatti, durante il salto si nebulizza formando una sorta di nebbia che nei periodi di massima portata è visibile da lontano. Dalle cascate si può godere di un grandioso panorama immerso nella lussureggiante vegetazione tropicale.

Ritorno a Bahr-Dahr e nel pomeriggio escursione in barca sul Lago Tana, alla scoperta dei monasteri eretti sulle varie isole. Si visiteranno le chiese di Ura Kidane Mehret e Asua Mariam

Pernottamento in Hotel Unison o similare a Bahr Dahr.

Trattamento HB (pernottamento, prima colazione e cena inclusi)

 

Scopri di più su Lago Tana

5° giorno - mercoledìBAHR DAHR - GONDAR

Dopo colazione trasferimento via strada per Gondar anch’essa situata in vista del lago Tana. Lungo il percorso potremo ammirare magnifici scenari e interessanti villaggi Amhara. Pomeriggio interamente dedicato alla visita di Gondar e delle sue bellezze. Visiteremo il castello di re Fasiladas e altri castelli, il bagno del re Fasiladas e la chiesa Debre Birhan Sellasie (Luce della Trinità) che ha  meravigliosi murales.

La città fiorì nel suo ruolo di capitale per oltre un secolo prima che le lotte intestine indebolissero gravemente il regno.  Spesso è chiamata la Camelot d’Africa, ma questa descrizione non rende giustizia alla città: Camelot è leggenda, Gondar è realtà. Alcune delle sue antiche chiese tra cui il “castello di Fasiladàs”, “Castello di Iasù I” la chiesa di Debre Berhàn Selassiè, conservano alcuni tra i più bei murali, croci dalle forme più svariate e antichi codici miniati di tutta la regione.

Pernottamento in Hotel Goha o similare a Gondar.

Trattamento HB (colazione e cena inclusi).

 

Scopri di più su Gondar

6° giorno - giovedìGONDAR – MONTI DEL SEMIEN - GONDAR

Dopo colazione escursione ai Monti del Semien, i più alti dell’acrocoro etiopico,  giudicati a ragione tra le cime più belle d’Africa.

Non c’è alcun dubbio che i Monti del Semièn, oggi Parco Nazionale, i più alti dell’acrocoro etiopico, sono giudicati a ragione tra le cime più belle d’Africa. Si stagliano tra l’altopiano e la valle del Taccazzè, con una altitudine tra i 2700 e i 4600mt, il Ras Dashan a 4.620 mt di altezza è tra i più alti del continente africano. Queste montagne di origine vulcanica, risalenti all’oligocene, vennero erose nel corso del tempo dal vento e dall’acqua dei fiumi che modellarono i tormentati panorami che si succedono nel contempo simili e diversi l’uno dall’altro, avendo come denominatore comune la fantasiosa spettacolarità. L’isolamento geografico di queste zone montagnose, paragonabili a delle vere e proprie isole vegetali, ha influenzato profondamente le caratteristiche evolutive della flora montana etiope, che risulta essere una delle più interessanti al mondo. Al pari della flora, anche la fauna presenta, grazie all’isolamento del territorio, un insieme di creature unico.

 

 

Pernottamento in Hotel Goha o similare a Gondar.

Trattamento FB (pernottamento, prima colazione, pranzo e cena inclusi)

 

 

Scopri di più sui Monti del Semien

 

7° giorno - venerdìGONDAR - LALIBELA

Prosegue il viaggio, attraverso stupendi scenari, per raggiungere la mitica Lalibelà, una delle località più affascinanti del pianeta; potrebbe sembrare un’affermazione troppo perentoria ma basta toccare con mano la grandiosità e lo splendore delle sue chiese ipogee per rendersi conto dell’autenticità. È uno dei luoghi più sacri e frequentati d’Etiopia, meta di pellegrinaggi che si susseguono ininterrottamente dal XII secolo. Epoca in cui la città venne fondata. Lungo la strada potremo visitare la chiesa di Naktuleab, le cui pareti sono state costruite con mattoni di pietra rossa, mentre è la volta della grotta a fungere da tetto, o la chiesa di Yemerehanna, inserita in un anfratto della roccia è stupenda e ricca di simbologie. 

Pernottamento in Lodge Maribela o similare a Lalibelà.

Trattamento HB (colazione e cena inclusi).

Scopri di più su Lalibela

8° giorno – sabatoLALIBELA

Intera giornata dedicata alla visita delle chiese di Lalibelà.

Lalibelà è davvero la meraviglia dell’Africa: i suoi edifici sono come congelati nel tempo e nella pietra, la sua anima prende vita con i riti e la solennità del cristianesimo nella sua forma più antica ed austera. Diverse chiese hanno il tetto a livello del terreno e alcune sono affrescate. Quattro chiese sorgono direttamente dalla roccia, saldate alla montagna dal pavimento, massi immensi scolpiti e svuotati.

Nel tardo pomeriggio si potrà gustare un ottimo caffè assistendo alla preparazione rituale della cerimonia del caffè.

Pernottamento in Lodge Maribela o similare a Lalibelà.

Trattamento HB (colazione e cena inclusi).

Scopri di più su Lalibela

9° giorno - domenicaLALIBELA - DESSIE

Oggi potremo visitare il monastero di Asheten Maryam, a 3150 metri di altitudine incastonato tra  spettacolari panorami in ogni direzione in cui si volge lo sguardo e poi attraversando deliziosi scenari e panorami si prosegue per il lago Haik, e da qui per Kombolcha e Dessiè.

Alcuni dicono che fu il primo tentativo del re Lalibela di costruire una chiesa, mentre altri lo attribuiscono al suo successore, il re Na’akuto La’ab. In confronto alle straordinarie chiese rupestri di Lalibela , l’architettura di Asheten Maryam può sembrare relativamente semplice. Tuttavia, il vero fascino di questo monastero è lo spettacolare scenario montano in cui si trova.

Pernottamento in Time Hotel o similare a Dessiè.

Trattamento HB (colazione e cena inclusi).

10° giorno – lunedìDESSIE – BATI - MILE - Mercato di Bati

Dopo colazione partiremo per il villaggio di  Bati, dove ogni lunedì si tiene un importante mercato che attira, per la sua ricchezza e varietà di merci, diversi gruppi etnici quali i Wollo, gli Oromo e gli Afar.

Questo mercato è senz’altro il più frequentato e famoso d’Etiopia.  È un’esplosione di colori e odori che produce nel visitatore forti sensazioni ed emozioni intensissime. Qui potremo ammirare i leggendari  Afar provenienti dalla depressione della Dancalia con le loro carovane di cammelli per la vendita di sale e altre mercanzie; mentre la gente del posto vende altri prodotti.

Il popolo degli Afar vive a nord dell’Etiopia nella grande depressione dancala. La bellezza delle donne Afar è leggendaria,  stupende e affascinanti, indossano veli trasparenti e colorati e presentano sul viso le tipiche incisioni nel viso.

Pernottamento in Hotel a Mile

Trattamento FB (pernottamento, prima colazione, pranzo al sacco e cena inclusi)

 

Scopri di più sui mitici Afar

 

11° giorno – martedìMILE - PARCO NAZIONALE DI AWASH

Dopo colazione trasferimento via terra per il Parco Nazionale di Awash e le bellissime pozze termali di colore blu fra le palme  di Filoha. Lungo la strada si potranno visitare i villaggi delle popolazioni nomadi Kereyou, le sorgenti calde di Filoha ed ammirare svariati animali ed amadriadi.

Nel pomeriggio prosegue la visita nel parco dove si incontreranno Oryx, coccodrilli, una’ampia varietà di uccelli ed antilopi e si potranno ammirare le magnifiche cascate dell’Awash e la profonda gola in cui scorre.

 

Pernottamento in Awash Falls Lodge o similare ad Awash

Trattamento FB (pernottamento, prima colazione, pranzo al sacco e cena inclusi)

 

12° giorno – mercoledìPARCO NAZIONALE DI AWASH - HARAR

Dopo colazione prosegue il viaggio via strada verso Harar, la città fortificata. Visiteremo chiese e moschee, il mercato ed anche alcune case tradizionali.

Chiamata Gey (cioè “la città”) dai suoi abitanti, Harar venne fondata fra il VII e l’XI secolo (a seconda delle fonti) ed emerse come centro principale della religione e cultura islamica nel Corno d’Africa. Rimase indipendente dal resto dell’Etiopia per secoli, e nel 1520 divenne la capitale di un regno musulmano indipendente guidato da Abu Bakr. Nel XVI secolo Ahmad ibn Ibrihim al-Ghazi lanciò da Harar una guerra di conquista che estese di molto il suo territorio e arrivò a minacciare persino l’esistenza del regno cristiano d’Etiopia. Il suo successore, Emir Nur ibn Mujahid, circondò la città di un muro alto 4 metri e dotato di 5 porte d’accesso.

In serata incontro con lo hyena-man, dove potete assistere da vicino ai pasti delle iene.

 

Pernottamento in Harar Ras Hotel o similare ad Harar

Trattamento FB (pernottamento, prima colazione, pranzo al sacco e cena inclusi)

 

13° giorno – giovedìHARAR – DIREDAWA – ADDIS ABEBA

Riprendiamo il viaggio in direzione di DireDawa, dove visiteremo la famosa stazione che collega DireDawa con Addis Abeba e l’interessante mercato. Proseguiremo poi  per Addis Abeba.

Seconda città etiope per numero di abitanti DireDawa venne fondata a tavolino nel periodo della costruzione della ferrovia Addis Abeba-Gibuti che la raggiunse nel 1902. Denominata originariamente Addis Harar, cioè nuova Harar, in poco tempo si sostituì commercialmente alla più famosa e antica Harar diventando anche la principale stazione dell’intera linea ferroviaria. A differenza di Harar che rimase culturalmente islamica, DireDawa divenne con il tempo una città a netta preponderanza cristiana. Nei dintorni di DireDawa si trovano, in alcune grotte, dei graffiti che sembra risalgano a circa 400.000 anni fa e rappresentano scene e figure di animali quali antilopi e sciacalli.

Si raggiungerà la capitale nel tardo pomeriggio.

Addis Abeba città in bilico tra modernità e una sorta di precarietà e vetustà che la rendono viva e affascinante ma anche ricca di contraddizioni.  Il mixage del nuovo che avanza e la fatiscenza dell’antico la rende una città particolarmente interessante, ricca di colori, profumi e contrasti. 

Day use dell’hotel e in serata cena tradizionale con danze e spettacoli folcloristici.

In tempo utile trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo di ritorno.

Scopri di più su La Danza in Etiopia

14 ° giorno – venerdìADDIS ABEBA – ITALIA

Arrivo in Italia.

NB:AVVERTENZE IMPORTANTI

  • Il programma può variare, in parte, a seconda delle compagnie aeree utilizzate per arrivare in Etiopia. Per tali motivi, il programma finale operativo potrà essere inviato ai partecipanti solo dopo aver definito questi due punti, essenziali alla buona riuscita del viaggio;
  • I prezzi indicati non includono il costo dei biglietti aerei internazionali per raggiungere l’Etiopia. Cercheremo per voi le soluzioni più vantaggiose che saranno quotate separatamente e permetteranno, se lo desiderate, di usare anche eventuali miglia accumulate se aderite a programmi di fidelizzazione delle compagnie aeree.
  • Questo viaggio prevede in Addis Abeba B&B (pernottamento e prima colazione); fuori Addis Abeba: 6gg HB (pernottamento, prima colazione e cena, inclusa acqua in bottiglia ai pasti), 4gg FB (pernottamento, prima colazione, pranzo e cena, inclusa acqua in bottiglia ai pasti).
  • Hotel: L’attribuzione delle stelle agli alberghi non corrisponde agli standard europei. Fuori Addis Abeba, quasi sempre, nonostante siano sistemazioni semplici gli hotel proposti sono tra i migliori disponibili, ma a volte, causa la mancanza di energia elettrica, anche in questi può capitare che non sia disponibile elettricità e quindi acqua calda. Inoltre, in alcuni alberghi, può essere carente la gestione della manutenzione, in particolar modo nei locali da bagno. In alcune località, (Bahr Dahr, Gondar, Semien, Lalibelà e Harar), col pagamento di un supplemento è possibile optare per sistemazioni in alberghi di categoria superiore, i migliori attualmente disponibili.
  • Il nostro primo obiettivo è quello di organizzare per voi un viaggio in grado di soddisfare tutti i vostri desideri. Non esitate quindi a chiederci qualsiasi informazione che riteniate utile, e a illustrarci tutti i dettagli che ritenete importanti affinché il vostro viaggio, oltre ad avere un’ottima riuscita, rimanga davvero nella vostra memoria come una delle più belle esperienze della vostra vita.
Map

Galleria Fotografica
FAQ

Che tipo di viaggio è questo? A chi si rivolge?

È una proposta di viaggio, con itinerario prestabilito, che si rivolge ai viaggiatori che desiderano viaggiare in gruppo.

Una delle poche cose che possiamo garantire, quando si viaggia in Africa, è che non tutto si svolgerà perfettamente. Lungo la strada avremo sicuramente molte sorprese: una strada interrotta, un ponte chiuso per una piena, un guasto meccanico (succede anche se non spesso), cambio della struttura di pernottamento, una visita di qualche animale selvaggio nel nostro campo o davanti alla porta della nostra camera. Quindi preparatevi all’imprevisto, e sappiate che comunque, e qualsiasi cosa succede, noi, le vostre guide e lo staff, il nostro corrispondente abbiamo l’esperienza e le capacità di gestire queste situazioni, e risolverle nel miglior modo possibile.

L’itinerario si svolge spesso lungo rotte non classicamente turistiche, e dove non sempre sono disponibili servizi ed infrastrutture turistiche, tipiche del turismo di massa.

I trasferimenti sono fatti tutti via strada, usando minibus a 12 o 24 posti e/o auto fuoristrada per specifiche località.

 Il programma oltre ai trasferimenti ed ai pernottamenti offre anche una serie di attività come ad esempio, tour guidati, tour culturali, escursioni ai villaggi etc ma lascia anche la possibilità ai singoli di aggiungere attività opzionali (a pagamento) per arricchire la propria esperienza di viaggio.

I pernottamenti sono offerti in formula Drive&Lodge: prevede i pernottamenti in hotels di classe turistica in camere doppie con servizi privati, 4* in Addis Abeba, 2-3* nel resto dell’itinerario, salvo diversamente specificato;

A chi si rivolge?

A tutti i viaggiatori, curiosi e flessibili, che amano viaggiare in gruppi multi etnici e multi-età.

Le strutture sono state attentamente selezionate e sono in linea col tipo di tour e le aree visitate.

Quale è il miglior periodo di viaggiare in Etiopia?

Lo slogan dell’ufficio turistico etiopico recita ’13 mesi al sole ed in effetti anche se sulla rotta storica e sul resto degli altopiani si registrano piogge da metà marzo a settembre, in questo periodo il sole è pressoché garantito quasi tutti i giorni.

La regione più a est e gli altopiani settentrionali vedono ancora più sole, con precipitazioni di una certa importanza solo nei mesi di luglio e agosto. L’inizio di ottobre, subito dopo la stagione delle piogge, è un momento particolarmente indicato: troverete un paese meravigliosamente verde, rigoglioso e con fiori di campo di una bellezza straordinaria.

Nelle regioni del sud le piogge hanno andamento irregolare e sono concentrate nei mesi di marzo- maggio e ottobre-novembre. I mesi di giugno-agosto sono i meno caldi.

È bene comunque pianificare un viaggio in Etiopia in coincidenza di una delle pittoresche festività: Lidet (Natale copto) il 7 gennaio, Timkat (Epifania) 19 gennaio, Fasika (Pasqua copta) marzo/aprile, Kuddus Yohannes (Capodanno) 11 settembre, e il Meskel (Ritrovamento della Vera Croce) 27 settembre. Le festività vengono celebrate con cerimonie molto suggestive e straordinariamente coinvolgenti.

Se programmate un viaggio nel nord, sull’altopiano:

Se invece lo programmate nel Sud, la Valle dell’Omo:

 

Con chi viaggerò?

Normalmente il gruppo è composto da partecipanti di varie nazionalità.  La guida  è sempre di lingua italiana, e può anche essere multilingua. Gli autisti, normalmente parlano solo inglese, in maniera strettamente sufficiente.

L’età dei partecipanti è molto differenziata. Può essere possibile che nel gruppo siano presenti anche ragazzi , o partecipanti che abbiano oltre 65 anni. L’esperienza post tour di questi viaggi, vede la maggioranza dei partecipanti soddisfatto, perché viaggiare con persone di nazionalità e lingua diverse, di varie fasce di età, singoli e coppie, offre la possibilità di una interazione durante il viaggio estremamente interessante ed anche perché, chi partecipa a questi viaggi, ha solitamente interessi e valori condivisi. 

Non è possibile sapere in anticipo come sarà costituito il gruppo. Potrà essere formato da un minimo di 2 partecipanti.

Viaggio solo, devo pagare un supplemento?

I viaggiatori singoli sono sempre benvenuti.  Se preferite avere una camera solo per voi, ci sarà un supplemento da pagare, se invece lo desiderate potrete condividere la camera con un altro ospite dello stesso genere, salvo disponibilità, senza costi aggiuntivi.

Vaccinazioni e situazione sanitaria

Il sistema sanitario etiopico è carente di strutture e infrastrutture e di un adeguato livello di preparazione medica e paramedica. Solo ad Addis Abeba ed in alcune città principali si trovano strutture pubbliche e private dotate di attrezzature moderne, ma non sempre perfettamente funzionanti. Gli ospedali nel resto del paese non sempre possiedono attrezzature diagnostiche e chirurgiche aggiornate. Il ricovero in ospedale è consigliato solo in casi di urgenza.
La disponibilità di farmaci è scarsa. E’ necessario portare con se tutti i medicinali che vengono assunti abitualmente, in quantità sufficiente per tutto il viaggio, nonchè una scorta di medicinali essenziali e di primo soccorso.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per viaggiare in Etiopia, tranne che quella della febbre gialla per chi proviene dai paesi dove questa è presente.

Per quelle consigliate, rivolgetevi all’ufficio vaccinazioni internazionali della vostra città.

Sull’altopiano, che si trova a un’altitudine media di 2.300 metri s.l.m., non è necessario eseguire la profilassi antimalarica, che è invece suggerita se vi recate in zone al di sotto dei 2000 mt di altitudine.

Queste le località principali con relative altitudini:

Rotta storica: Addis Abeba, 2300mt, Bahr Dar 1800mt, Gondar 2.130mt, Lago Tana 1.800mt, Sankaber (Semien) 3400mt, Axum 2.130mt, Gheralta 2.400mt, Macalle 2.100mt, Passo dell’amba Alagi 3.000mt, Lalibelà 2.450mt, Dessié 2.475mt

Valle dell’Omo: Langano 1.585mt, Arba Minch 1.285mt, Awassa 1.708mt, Yabelo 1.860mt, Jinka 1.490mt, Turmi 925mt;

Per approfondire consigliamo di consultare questi siti:

“Viaggiare Sicuri” 

“CDC” in inglese, che ha un ampio ventaglio di informazioni di tipo sanitario e raccomandazioni.

Sono necessari passaporto e visto?

È necessario essere in possesso di un passaporto con almeno altri 6 mesi di validità dalla data del termine del viaggio e un minimo di due pagine bianche per ogni visto necessario per l’ingresso/uscita dai valichi di frontiere. Vi consigliamo anche di avere una fotocopia del vostro passaporto, averne una copia digitale sul vostro smartphone e sulla vostra mail. È necessario che abbiate sempre la massima cura del vostro passaporto. 

E’ possibile ottenere il visto di ingresso prima della partenza, richiedendolo online sul sito www.evisa.gov.et oppure all’arrivo. E’ consigliato richiederlo online. 

Dove e come si mangia? Se ho necessità dietetiche?

Tutti i pasti  sono consumati nei ristoranti degli alberghi dove si pernotta. La cucina è internazionale e spesso sono presenti piatti della cucina italiana.

Se siete vegetariani, o avete necessità dietetiche, informateci prima della partenza per poter organizzare il necessario per voi.  

Se siete vegani, avete allergie, e usate preparati o cibi particolari, vi preghiamo di voler provvedere direttamente all’acquisto, perché non saremo in grado di fornirli in viaggio.

Con quali mezzi si viaggia?

I trasferimenti sono fatti tutti via strada, usando minibus a 12 o 24 posti e/o auto fuoristrada per specifiche località.

 Distanze e condizioni stradali

Tutti i tour proposti, includono anche lunghi trasferimenti via strada. Questo vi permette di ammirare paesaggi, e la loro durata dipende da:

– La velocità media sulle strade asfaltate è di circa 80 km/ora, ma ci saranno parti in cui la velocità scenderà a 30km/ora per le condizioni stradali e di sicurezza. L’autista ha come priorità la vostra sicurezza e le sue decisioni dipendono da questo punto.

– nella norma un trasferimento giornaliero è di circa 200-250km, ma alcuni itinerari ne prevedono sino a 400km. Spesso non c’è nessun posto di interesse tra una fermata e l’altra, ma solo ampi spazi.

– viaggiamo spesso su strade polverose, ventose, e col caldo.

Quali guide ci accompagnano in viaggio? Di che lingua? C'è un accompagnatore italiano?

Nel viaggio sarete accompagnati da una guida di lingua italiana, con una conoscenza profonda delle aree attraversate e dell’itinerario di viaggio.

In caso di contrattempi, problemi che possono riguardare la sicurezza, problemi di salute, condizioni meteo avverse, interruzioni stradali, etc il tour leader prenderà le decisioni che ritiene opportune, a suo insindacabile giudizio. A volte queste decisioni non accontentano tutti, e per questo in tali situazioni la pazienza di tutti è necessaria a trovare una soluzione ai problemi.

Le guide sono sempre aperte a qualsiasi richiesta di informazioni, suggerimenti o altro possiate ritenere utili.

Accompagnatori dall’Italia

In alcune date selezionate sarà presente un accompagnatore di lingua italiana, con il compito di farvi conoscere meglio le particolarità del vostro viaggio. Potrà essere un esperto delle località, uno scrittore, un fotografo o un viaggiatore esperto.

Cash - Carte di credito - Bancomat

Ricordate, se portate con voi dollari americani cash, di avere banconote emesse dopo il 2008. Le versioni precedenti vengono rifiutate o cambiate con tassi molto penalizzanti, a causa dell’alto numero di falsi in circolazione.

Carte di credito Visa e MasterCard sono quasi sempre accettate nei maggiori hotel. American express e Diners non sono sempre accettate. Per poter prelevare contanti con la vostra carta di credito dovete avere il tipo con il chip ed il pin.

Bancomat e sportelli ATM vanno sempre più diffondendosi, ed è attualmente il metodo più semplice di prelevare in valuta locale.

Ricordate di segnalare alla vostra banca, di autorizzare i prelievi con carta di credito e bancomat al di fuori dell’Europa, per evitare inconvenienti.

Cosa devo portare con me in viaggio?

Abbigliamento e articoli da toeletta suggeriti – max 20 kg in una borsa morbida. 

  • Si consiglia di viaggiare con poche valige, meglio quelle morbide. Trattandosi di un paese di fascia equatoriale, l’abbigliamento da mettere in valigia è prevalentemente estivo, anche se durante le ore serali e notturne le temperature possono scendere parecchio, soprattutto lungo l’altopiano settentrionale; è importante avere con sé una felpa o maglioncino di lana e un giacca, pantaloni lunghi e comunque la regola è vestirsi ‘a cipolla’, in modo da essere a proprio agio e pronti ad ogni condizione atmosferica.
  • Vanno messi in valigia in ogni stagione un impermeabile, una torcia, scarpe da ginnastica e/o trekking, creme solari, cappellino, occhiali da sole, spray repellente per zanzare. Si raccomanda inoltre di portare con sè nel bagaglio a mano il necessario per il primo giorno, anche nell’eventualità di ritardi nella consegna dei bagagli all’arrivo.
  • E’ sempre meglio portare con se, nelle escursioni, una giacca leggera o un k-way.
  • Durante le escursioni è opportuno che ogni partecipante abbia con sé dell’acqua minerale per uso personale, in quanto lungo la strada e fuori dalle grandi città non sempre è disponibile.
  • Fuori da Addis Abbeba può essere difficile acquistare schede fotografiche, batterie e quant’altro. E’ necessario quindi avere con se sempre tutto il necessario.
  • In Etiopia molti farmaci comuni in Italia non sono disponibili. Ricordate di portare con voi tutti i medicinali di cui ritenete di avere bisogno, e in quantità sufficiente al vostro viaggio.
  • Per chi soffre il mal d’auto e mal di mare: le strade sono molto tortuose, e quindi l’assunzione di farmaci per il mal d’auto o l’uso dei bracciali è consigliato.

Comunicazioni telefoniche ed internet

In viaggio non sempre è disponibile il roaming, in alcune località non sempre è disponibile internet ed il Wi-Fi. Attualmente non è possibile acquistare SIM locali senza formalità burocratiche. Chiedete consiglio alla vostra guida, di quale è la soluzione migliore in quel momento.

Ricordate però che, anche se voi non potete comunicare, noi siamo quasi sempre in grado di rintracciarvi, se non immediatamente in un tempo comunque relativamente breve. Ricordate quindi di lasciare i numeri di emergenza che riceverete insieme alla documentazione di viaggio, ai vostri familiari, che potranno rivolgersi a noi per le emergenze.

Comunicate anche a familiari ed amici che sarà possibile che siate non rintracciabili anche per alcuni giorni di seguito in questo tipo di viaggio, così da evitare preoccupazioni inutili.

Limiti di età

Non c’è nessuna restrizione rigorosa rispetto all’età dei partecipanti.

I gruppi sono generalmente piacevolmente informali, in maggioranza italiani ma possono comprendere anche partecipanti di altre nazionalità. 

Elettricità ed acqua

In Etiopia l’energia elettrica ha lo standard italiano, 230V 50 Hz, prese 10 -16 A, ma và sempre più diffondendosi lo standard cinese/inglese. E’ consigliato portare un adattatore internazionale

Possono esserci interruzioni nella fornitura di energia elettrica, anche se quasi tutti gli hotel dispongono di generatori, ma è sempre consigliato avere con se una torcia elettrica.

L’acqua del rubinetto è potabile, ma non adatta agli stomaci occidentali. Bevete eclusivamente acqua e bevande imbottigliate, evitate il ghiaccio ed i gelati, e se prendete succhi di frutta chiedete che usino per la preparazione acqua imbottigliata. Possono esserci interruzioni nella fornitura di acqua corrente, specie nelle piccole città.

 

Quale è la differenza di orario con l'Italia?

L’Etiopia è due ore avanti rispetto al tempo universale GMT/UTC e non adotta l’ora legale. Si trova quindi due ore avanti rispetto all’Italia, un’ora avanti quando vige l’ora legale.

Quali sono le condizioni di penale per la cancellazione del viaggio?

Penali per annullamento

Tutte le cancellazioni devono essere effettuate per iscritto, e saranno considerate cancellate solo al momento dell’avvenuto ricevimento della comunicazione scritta da parte di Afronine Tour.

Le cancellazioni saranno soggette alle seguenti penali:

  • Penale del 10% se il viaggio viene cancellato più di 60 giorni prima della partenza.
  • penale del 50% se il viaggio viene cancellato con 31-60 giorni di anticipo.
  • penale del 100% se il viaggio viene cancellato da 30 giorni o meno prima della data di arrivo.

Cambi data:

in questo caso non vengono applicate penali, ma la richiesta verrà trattata su base individuale e verranno applicati eventuali costi accessori per riemissione biglietti aerei, e spese amministrative, che verranno quantificate di volta in volta

Altri 2 viaggiatori stanno prendendo in considerazione questa viaggio adesso!