Viaggiare in Africa con AfroNine – Mozambico

Le isole perdute: è questo ciò che viene in mente, quando si approda su una delle splendide isole del Mozambico: mare cristallino, limpido e trasparente che lambisce spiagge d’incanto, arcipelaghi incontaminati e foreste di baobab e mangrovie, città coloniali retaggio del dominio portoghese. Un viaggio in Mozambico è un’avventura nel cuore dell’Africa più autentica e selvaggia. Il Mozambico riserva stupefacenti sorprese che renderanno il viaggio un’emozione indimenticabile.

Se ami viaggiare in Africa in un gruppo internazionale e conoscere altri viaggiatori, questa è la soluzione che fa per te. Itinerari ben sperimentati, che includono anche paesi vicini come il Sudafrica, e che spaziano dagli 11 ai 18 giorni, che offrono tutte le varianti di un viaggio in Mozambico così da accontentare tutti i desideri e tutti i budget.

LE NOSTRE PROPOSTE PER VIAGGIARE IN MOZAMBICO

Preferisci invece un viaggio in Mozambico individuale? Il nostro consulente potrà aiutarti a crearlo ad hoc per te, tagliato su misura sui tuoi desideri e necessità per farti realizzare il tuo viaggio da sogno.

MAPUTO

Maputo, capitale del Mozambico, è sempre stata considerata come una delle città più cosmopolite dell’intera Africa. Una località molto vivace, attiva e dinamica, una delle caratteristiche principali è la presenza di mercati colorati e di persone sempre molto ospitali e disponibili, con il sorriso sulle labbra. Maputo, oltre ad essere affascinante dal punto di vista naturalistico, possiede delle bellezze di alto valore storico, artistico e culturale.

Maputo è una città dai mille volti che vi ammalierà ad ogni passo con il suo fascino esotico e decadente che mischia enormi palazzi di gusto sovietico a villette d’epoca coloniale… Perché qui la storia sembra aver battuto percorsi differenti e le strade si chiamano ancora “Avenida Karl Marx”, “Avenida Lenin”, “Avenida Ho Chi Min e, naturalmente, “Avenida Samora Machel”, leader della Frelimo e primo Presidente mozambicano. E così, mentre l’imponente cattedrale della Nostra Signora della Concezione imprime la sua bianca silhouette sul cielo, di fronte ad essa la severa scultura del capo della rivoluzione sembra sfidarla.

Maputo, oltre ad essere affascinante dal punto di vista naturalistico, possiede delle bellezze di alto valore storico, artistico e culturale. Interessanti i suoi musei, tra gli altri lo sono particolarmente il Museo di Storia Naturale e il Museo Nazionale d’Arte. Il primo vi accoglierà con il fascino antico di vecchie tecniche di imbalsamazione e collezioni sulla fauna locale che sembrano spuntar fuori da un polveroso tomo di tassonomia. Da non perdere sulle mura esterne dell’edificio il murales firmato dall’artista mozambicano Malangatana. Altri suoi dipinti li troverete nella collezione permanente del Museo Nazionale d’Arte che annovera fra gli altri, opere del grande Alberto Chissano e alcuni pezzi fra i più rappresentativi della moderna scultura mozambicana.

Città multiculturale nella quale convivono popoli estremamente differenti tra loro come indiani, arabi, europei e cinesi, ognuno dei quali nel rispetto più profondo. Uno dei simboli più rappresentativi di Maputo è la Cattedrale Nostra Signora di Fatima, di antica fondazione, molto grande e con uno stile moderno. Dallo stile art decò è invece la Cattedrale dell’Immacolata Concezione, edificio emblematico della città, dal particolare colore bianco, progettato nel 1936 dall’architetto Marcial Freitas e Costa e consacrata nel 1944. Nella città di Maputo si possono visitare diversi edifici e opere d’arte, come la casa di ferro progettata da Gustave Eiffel, e il maestoso monumento a Samora Machel, primo storico presidente del Mozambico. Per gli amanti del verde e della natura, da non perdere una visita al meraviglioso giardino botanico Tunduru, ricco di piante tropicali rare e di edifici molto antichi.

ARCIPELAGO DI BAZARUTO

L’Arcipelago di Bazaruto, senza dubbio uno dei luoghi più belli di tutto il continente, famoso per le sue acque cristalline, le spiagge di sabbia sottile, le barriere coralline incontaminate popolate da rarissimi pesci tropicali e i grandi pesci che fanno la gioia dei pescatori. L’area compresa tra la terraferma e la barriera posta a circa 300 m dalla riva è stata dichiarata zona protetta di livello internazionale, diventando Parco Nazionale Marino. Situato a circa 25 Km al largo della costa di Vilanculos, l’arcipelago di Bazaruto è composto da un insieme di piccole isole – Benguerra, Magaruque, Bangue, Santa Carolina e Bazaruto – tutte incluse nel Worldwide Fund of Nature. Uno straordinario ecosistema permette di ammirare, in poche centinaia di metri quadrati di terra e oceano, una sorprendente varietà di specie animali. Tra i quali spicca il dugongo, strano animale che forse non tutti conoscono, un sirenide che si nutre delle alghe che coprono i fondali marini. All’interno, regna la natura incontaminata, tra praterie, laghetti popolati da fenicotteri e barriere coralline. La più grande delle cinque, Bazaruto Island, è considerata un santuario per gli amanti dello snorkeling in Mozambico.

BARRA BEACH e INHAMBANE

Barra è una delle più belle spiagge di tutta la regione. Ancora poco conosciuto, è un lido fatto di dune sabbiose, mangrovie e boschetti di palme, circondati da pappagalli e scimmiette, un luogo che emana pace e tranquillità, dove ci si dimentica immediatamente dello stress. Le immersioni al largo di Barra offrono alcuni dei siti più spettacolari al mondo. Il caldo reef dell’oceano indiano attira una grande varietà di grandi pesci come mante, squali balena, murene, aragoste giganti, mentre il corallo serve da parco giochi per miriadi di pesci più piccoli dai colori sgargianti come Domino’s, pesci Leone, piovre, pesci Pappagallo, pesci Balestra e pesci dalle incredibili sfumature rosse e dorate.

Inhambane è una città del Mozambico meridionale, capoluogo della provincia omonima. Si affaccia sull’Oceano Indiano nella Baia di Inhambane. Fondata da mercanti di lingua swahili e controllata principalmente da indiani, nel XVIII secolo la città fu un nodo importante nel commercio di schiavi e avorio. Nel 1834 fu distrutta da Soshangane, ma fu presto riedificata; a quest’epoca risalgono alcune delle principali opere architettoniche della città, fra cui la cattedrale e la moschea. Nella città si trovano un museo, un importante mercato (il Mercado Central) e diverse spiagge rinomate, fra cui Tofo e Barra. Il Mercado Central è un vivace mercato dell’artigianato con un’offerta di intagli su legno, dipinti e tante cose che cattureranno il vostro sguardo, mentre l’architettura della città è infinitamente curiosa ed è interessante da ammirare. Grazie alla sua articolata storia potrete osservare il particolare scenario di edifici musulmani, portoghesi e africani che si ergono uno accanto all’altro. Con il suo ricco passato, Inhambane è una delle più antiche e più affascinanti città del Mozambico. Un tempo era uno scalo per i velieri dei mercanti arabi (i dhow), poi, nel XVIII secolo, è diventata un grande porto commerciale incentrato sul traffico di avorio e di schiavi. Distrutta nel 1834, è stata ricostruita ed è diventata una delle più grandi città del paese. Nel XX secolo è caduta in declino, ma si possono scorgere ancora molte dimore coloniali. L’antica cattedrale ubicata sulle rive del mare e la vicina moschea restano luoghi interessanti da visitare.

BAIA DI TOFO

Inhambane, un corridoio ricchissimo di plancton al largo di Praia do Tofo, è il percorso preferito dagli squali balena: si possono incontrare tutto l’anno, e un loro avvistamento è quasi garantito.

La Baia di Tofo, sede dell’unica popolazione permanente di squali balena, è uno dei posti che più rimane nel cuore dei viaggiatori: la spiaggia è una lingua dorata su cui si infrangono le vigorose onde dell’Oceano Indiano. Da un lato, sotto gli alberi, sono accatastate le barche colorate dei pescatori, dall’altro la spiaggia sembra correre via infinita. La spiaggia di Tofo si allunga a semiluna. La sabbia bianca e le acque cristalline sono una calamita per gli amanti delle immersioni che qui vengono a immergersi tra squali balena, chiamati gentili giganti, e il grande numero di mante che si possono osservare tutto l’anno, mante giganti che si muovono sinuose nelle acque oceaniche come fantasmi e possono arrivare a misurare fino a 7 metri. E come non parlare del reef, i giardini di corallo variopinto, gli anemoni colorati, la possibilità di incontrare i grossi pelagici dalle balene agli squali balena, squali di vario genere, delfini e, con un po’ di fortuna è possibile trovare i dugonghi, e molto altro ancora, fanno di questa baia una chicca per la gioia dei fotografi e dei subacquei.

VILANCULOS

Vilanculos, una piccola cittadina che si estende per pochi km lungo uno dei tratti di costa mozambicana più famosi, che negli ultimi anni si è sviluppata e attrezzata turisticamente mantenendo però l’atmosfera originale del villaggio di pescatori. A soli 5 km dalle sue spiagge, separato da un mare turchese e color giada, si trova, infatti, il paradisiaco Arcipelago delle Isole di Bazaruto.  Al presente pop, la cittadina affianca un passato ancestrale: questa è la terra dei Matswas, popolo dalle forti tradizioni, conosciuto ed apprezzato per l’abilità nella pesca. Nel porto vi sono moltissimi pescherecci, vederli rientrare dopo una giornata di pesca è molto emozionante, la spiaggia si affolla di barche, gente, pesce fresco, odori e rumori.

La Riserva Naturale di Vilanculos è sorta per la tutela dell’ambiente marino e costiero ed include la bellissima penisola di San Sebastian, si estende su una superficie di 30.000 ettari incorporando parte della penisola e l’area costiera; comprende un insieme di ecosistemi differenti: laghetti di acqua dolce, foreste di mangrovie, dune sabbiose, estuari, barriera corallina, spiagge incontaminate.

XAI-XAI

Xai Xai (pronunciato ‘shai shai’) è una città nel sud del Mozambico. Il suo sviluppo risale ai primi anni del 1900, quando il Mozambico era ancora una colonia portoghese. Nota come João Belo fino a quando il Mozambico divenne indipendente nel 1975, fu ribattezzata con il nome di Xai Xai.

Xai Xai si trova su una pianura pianeggiante, larga e fertile, sul fiume Limpopo (e ha sofferto notevolmente dopo le inondazioni massicce dell’anno 2000) a circa 200 chilometri da Maputo, capitale del paese. La rinomata spiaggia di Xai-Xai e la laguna distanti dalla città circa 10km, appaiono al visitatore come una cartolina, per la sua soffice sabbia bianca in contrasto con il grandioso spettacolo cromatico offerto dall’oceano indiano con i suoi magnifici colori blu turchese.

E se ancora non avete trovato il vostro viaggio ideale, o desiderate ricevere ulteriori informazioni, non esitate a contattarci per viaggiare con AfroNine.

IL BLOG DI AFRONINE

Qui puoi conoscere le caratteristiche e vivere le emozioni dei nostri viaggi in Africa. Ti spieghiamo nel dettaglio che cosa significa viagiare con soluzione Drive&Lodge, soluzione Fly&Camp e soluzione Drive&Camp.

Questo è il luogo dove entrare nelle tradizioni e nelle storie africane con interviste, racconti di avvistamenti e guide alle tappe delle migliori destinazioni. Inoltre, puoi trovare tutte le informazioni su come organizzarsi per un viaggio in Africa, curiosità e approfondimenti. Ma anche novità e aggiornamenti dal mondo dei viaggi in Africa e da AfroNine Tour.

Non perderti gli articoli del blog di AfroNine: qui puoi scoprire tutto quello che c’è da sapere sui viaggi in Africa.

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI

patente-internazionale-con-AfroNine
Patente internazionale: tutte le informazioni utili
16/06/2022
viaggio-in-zambia-kulamba-con-AfroNine
Viaggio in Zambia per la cerimonia del Kulamba
08/06/2022
viaggio-in-sudafrica-fly-drive-con-AfroNine
Viaggio in Sudafrica fly & drive: tutte le informazioni utili
01/06/2022