Viaggio in Eritrea con Vincenzo Meleca: un’avventura a 360 gradi 16gg – Partenza 19/4/2024

Richiedi informazioni
Viaggiare con AfroNine - Volo incluso
Da€ 1.860
Salva nella tua lista dei desideri

Per aggiungere un articolo alla lista dei desideri è necessario avere un account

8694

Perchè scegliere un viaggio Afronine?

  • 30 anni di esperienza
  • solo 10 destinazioni ma oltre 100 proposte di viaggio
  • Staff multietnico e competente
  • Servizio clienti H24
  • Assicurazione di viaggio per assistenza sanitaria e penali da annullamento

Hai qualche domanda?

Non esitare a chiamarci o a scriverci una email. Afronine è lo specialista in viaggi organizzati in Africa e saremo lieti di aiutarti.

+39.02 29512185

tour@afronine.it

  • 16 giorni - 14 notti
  • min. 10
  • Autovettura e/o minibus
  • 19 Aprile 2024
  • Hotel con servizi privati
  • guida in italiano
  • 14gg FB

Ancora quasi del tutto estranea alle logiche del turismo commerciale, l’Eritrea propone un’eccitante sfida a chi ami le mete ancora inesplorate: l’Eritrea combina scenari tipicamente abissini; scarpate, altopiani e picchi vertiginosi, con interessanti siti archeologici. Rimane una delle mete più affascinanti del Corno d’Africa: il suo mix unico di influenze abissine, arabe e mediterranee ne fa un paese davvero suggestivo.

La proposta è destinata a chi unisce all’amore per il mare, uno spirito da “viaggiatore avventuroso”, una buona acquaticità (saper nuotare bene) ed è disponibile ad adattarsi a sistemazioni spartane pur di provare sensazioni uniche e irripetibili! Queste sono sicuramente garantite con un compagno d’avventura d’eccezione.

Accompagnatore

VINCENZO MELECA

Per chi si occupa già di Eritrea e di Isole Dahlak sicuramente non è un nome nuovo, per chi non lo conosce due brevi righe di presentazione: è l’autore di “Ritorno a Dahlak Kebir” edito da Greco Greco Editori, il primo libro in italiano apparso dopo il mitico “Dahlak” di Gianni Roghi, che ha avuto tanta importanza nella diffusione del nome Dahlak nell’immaginario degli amanti dei mari esotici in Italia, e che ha spinto Vincenzo ad interessarsi di queste isole. Sempre di Vincenzo, è stato pubblicato nel 2012 “Storie di uomini, di navi e di guerra” nel Mar delle Dahlak”, in cui si raccontano alcuni episodi che hanno visto la Regia Marina ed i suoi uomini protagonisti proprio nelle acque del Mar delle Dahlak, e per ultima, la sua più recente fatica, la prima guida turistica interamente dedicata all’Arcipelago delle Dahlak, che ha visto la luce nel Novembre del 2016. Ha fatto una ventina di viaggi nell’arcipelago ed è sicuramente tra i migliori conoscitori di questi luoghi.  Andare in viaggio con lui, vuol dire vedere le isole sotto un’altra luce: scherzando, gli si dice sempre che sembra che conosca anche i nomi propri di ogni singolo pesce, oltre a quelli di tutta la famiglia!

Dove andiamo?

  • Asmara, la piccola Roma, patrimonio UNESCO,con la sua fantastica architettura coloniale, il suo animato rito del caffè, i colori e i profumi che ne fanno un “gioiello d’Africa” sospeso a quasi 2400 metri di altezza sull'altopiano eritreo.
  • Adi Quala, piccolo centro situato ai confini dell’Etiopia, con una bellissima chiesa copta dedicata alla Madonna, una delle rare costruzioni rimaste dall'epoca coloniale, caratterizzata da una pregevole architettura e arricchita da affreschi di grande valore
  • L’altopiano di Kohaito: una destinazione affascinante per gli amanti della storia e dell'archeologia. celebre per i suoi siti archeologici ben conservati, tra cui l'imponente tempio di Kohaito, che risale all'antica civiltà Aksumita
  • La multietnica Keren dalla languida atmosfera, vanta un seducente amalgama di elementi architettonici: moschee, chiese ed edifici coloniali
  • Massawa con il suo dedalo di viuzze e l’incantevole spiaggia di Gurgusum, conserva un'atmosfera molto seducente ed esotica, che ne fa un luogo affascinante da visitare
  • la magia delle Isole Dahlak, con un reef incantevole, multicolore, con decine e decine di varietà di coralli e madrepore, dagli “ombrelli” ai “cervelli” e ai coralli di fuoco, abitato da una variegata fauna ittica e con incantevoli spiagge.

Date di partenza

  • 19 Aprile 2024

Gruppo

min. 10 max 18 partecipanti

Sistemazione

Alberghi di categoria turistica in Asmara, Keren e Massawa, alberghi locali a Adi Keyh, campo tendato mobile di tipo comfort alle isole Dahlak

 

Trattamento

FB (pernottamento, prima colazione, pranzo, cena, bevande locali incluse)

 

Guida

di lingua italiana

Trasferimenti

A bordo di autovettura/pullmini Toyota. La crociera alle Dahlak sarà a bordo di una lancia veloce

 

Prezzi

Dettaglio prezzi

Partenza venerdì 19 Aprile 2024:

Partenza di gruppo, minimo 10 massimo 18 partecipanti:

Per l’itinerario completo dal 19/4 al 4/5/2024

€ 3.620,00 per persona;

Supplemento camera singola: € 350,00.

 

Per la sola prima parte, la visita della terraferma senza le isole Dahlak, dal 19 al 28/4/2024

€ 1.860,00 per persona;

Supplemento camera singola: € 215,00.

Eventuale differenza per il costo del biglietto aereo

 

Per la sola seconda parte, la visita delle Dahlak e Massawa, dal 26/4 al 4/5/2024

€ 2.485,00 per persona;

Supplemento camera singola: € 215,00.

Eventuale differenza per il costo del biglietto aereo

La quota comprende

  • Sistemazione in alberghi di categoria turistica, in camera doppia (o come meglio precisato nel programma di viaggio), nelle isole Dahlak campo tendato mobile di tipo comfort.
  • Volo aereo per raggiungere l’Eritrea. Per partecipare solo ad una parte del viaggio è possibile che ci sia una differenza nel costo del biglietto aereo.
  • Trattamento: 14 giorni FB pernottamento, prima colazione e cena, inclusa una bevanda locale).
  • Tutti i trasferimenti in autovettura/pullmino privati.
  • Crociera in lancia, uso esclusivo, pensione completa incluse bevande ai pasti (4pcs/pax/gg bevande locali analcoliche), materiale da campeggio (tenda, materassino, lenzuolo, cuscino con federa, sacco a pelo se richiesto, tavolini, seggiolini, lampade).
  • Accompagnatore dall’Italia.
  • Guida di lingua italiana durante le escursioni, esclusi i periodi liberi.
  • Cuoco e cucina attrezzata al campeggio.
  • Ingressi, tasse e permessi.
  • Assicurazione turistica che copre i rischi sanitari, quelli inerenti al bagaglio registrato e quelli delle penali da annullamento.

La quota non comprende

  • Diritti d’iscrizione: € 80,00.
  • Tasse aeroportuali e fuel surcharge: € 340,00, soggetto a variazione senza preavviso sino all’emissione dei biglietti.
  • Visto d’ingresso: € 50,00 da richiedere almeno 2 – 4 settimane prima della data di partenza.
  • Escursione in fuoristrada sull’altopiano del Kohaito, € 160,00.
  • Escursione in fuoristrada ad Adi Quala: € 130,00.
  • Pasti non inclusi, bevande, extra e mance.
  • Spese extra di carattere personale.
  • Tutto quanto non indicato espressamente nel programma di viaggio.
  • NB: La nostra quotazione è da considerarsi sempre soggetta a riconferma, sino a quando non avremo le conferme dei servizi offerti e di eventuali oscillazioni dei cambi applicati: 1€=1,05$ (con una tolleranza del 3%)
Itinerario dettagliato

1° giorno: venerdì 19 AprileITALIA - ASMARA

Il ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa è previsto con adeguato anticipo in vista della partenza del volo di linea operato da Turkish Airlines in programma per le 10:40 e con scalo a Istanbul. L’arrivo previsto a Istanbul è fissato per le 14:35. La ripartenza è prevista alle 19:20, con arrivo previsto ad Asmara alle 23:55.

Pernottamento a bordo.

2° giorno sabato 20 AprileASMARA

Arrivo ad Asmara, welcome in aeroporto e trasferimento in hotel per il pernottamento.

Dopo colazione l’esplorazione di Asmara inizia subito. La città si estende davanti a noi con un’atmosfera vibrante e un ricco patrimonio storico e culturale da scoprire. Le strade lastricate di questa affascinante città africana, ricche di colori e profumi unici, ci invitano a passeggiare e a scoprire segreti nascosti in ogni angolo. Da eleganti edifici coloniali a vivaci mercati locali, dalle caffetterie tradizionali alle piazze storiche, Asmara offre una miriade di esperienze da vivere e luoghi di interesse da visitare. La nostra giornata promette avventure e scoperte straordinarie mentre ci immergiamo nella cultura, nella storia e nell’ospitalità di questa città unica.

Pernottamento ad Asmara, Crystal Hotel o similare

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

Scopri di più su Asmara

3° giorno: domenica 21 Aprile ASMARA - KEREN

Se disponibile, in mattinata escursione in treno a bordo del treno trainato dalle locomotive a vapore Mallet dei tempi coloniali. (escursione facoltativa e a pagamento, soggetta a disponibilità).

Si avrà la rara opportunità di percorrere una delle più ardite ferrovie al mondo, la cui costruzione risale al 1897, a bordo di treni che risalgono ai tempi delle colonie, ancora efficienti grazie ad una “amorosa” manutenzione. Si percorrerà il tratto Asmara-Arbaroba, circa 18km, uno dei tratti più suggestivi e panoramici dell’intero itinerario.

Se l’escursione col treno non sarà disponibile, la mattina continuerà la visita di Asmara.

Nel pomeriggio partenza per Keren, con varie soste lungo la strada ed arrivo nel tardo pomeriggio.

Pernottamento a Keren, Hotel Sarina o similare.

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

Scopri di più su Ferrovia Eritrea

 

4° giorno: lunedì 22 AprileKEREN - ASMARA

Oggi è lunedì, e l’attrazione più vivida e pittoresca è rappresentata dal mercato del bestiame, un fulcro di attività vitale e punto di incontro per tutte le tribù della vasta zona circostante.

La città di Keren col suo sparso abitato aggrappato ai fianchi della montagna, si offre a quanti sono in grado di apprezzare uno spicchio d’Africa ancora autentico e quella sua atmosfera riservata e nostalgica la rende affascinante. 

Sosta al Santuario della Madonna del Baobab, legato ad una storia miracolosa che salvò la vita ad alcuni militari italiani e visita al cimitero degli Eroi di guerra in cui sono sepolti soldati italiani e ascari (gli indigeni eritrei che combattevano a fianco alle nostre truppe) e a quello britannico.

Proseguiremo per Agordat, dove ci fermeremo per pranzo.

Nel primo pomeriggio, dopo la visita di Agordat proseguiremo per Barentù, il capoluogo della regione Gasc Barca.

Pernottamento ad Asmara, Crystal Hotel o similare.

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

 

Scopri di più su Keren

 

 

 

5° giorno: martedì 23 AprileASMARA

Continua la visita guidata di Asmara, in relax e con i tempi asmarini. Ci inoltreremo nel cuore indigeno della città.

Pernottamento ad Asmara, Crystal Hotel o similare.

 

 

 

6° - 7° giorno mercoledi - giovedì 24-25 Aprile ASMARA – KOHAITO - ASMARA

Dopo colazione partenza per l’escursione di due giornate nella zona archeologica dell’altopiano del Kohaito.

Fermata a Decamerè.

Continuazione per Saganeiti dove si osserveranno i maestosi alberi di sicomoro, i più grandi del paese, alcuni vecchi anche di 300 anni, in quella che è detta la “Valle dei Sicomori”. Il più bello è riprodotto su una banconota del Paese.

Arrivo nella zona di Kohaito, dove si ergono le rovine delle antiche città axumite di Metara e di Coloe.

Rientro ad Asmara in serata del 25/4.

24/4: pernottamento al Central Hotel o similare ad Addi Keyh, camere con servizi igienici privati o in condivisione.

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

25/4: Pernottamento ad Asmara, Crystal Hotel o similare.

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

NB: questa escursione è soggetta a riconferma per l’ottenimento dei permessi. Nel caso non venissero ottenuti, l’escursione arriverà sino alla Piana dei Sicomori, e la seconda giornata verrà organizzata localmente.

Escursione opzionale e a pagamento

 

Scopri di più si Zona Archeologica di Kohaito

 

8° giorno: venerdì 26 AprileASMARA – ADI QUALA - ASMARA

Dopo colazione partenza per Adi Quala.

Escursione opzionale e a pagamento

Nel piccolo centro di Adi Quala, situato ai confini dell’Etiopia, avremo l’opportunità di visitare due importanti edifici religiosi. Inizieremo con la chiesa copta dedicata alla Madonna, una delle rare costruzioni rimaste dall’epoca coloniale, caratterizzata da una pregevole architettura e arricchita da affreschi di grande valore. Successivamente, esploreremo la graziosa chiesetta cattolica di Santa Rita, che conserva una lapide commemorativa in onore dei defunti del tragico evento legato al “Nova Scotia”. Infine, faremo tappa al sacrario dove riposano i caduti della battaglia di Adua del 1896.

Proseguiremo poi verso Daaro Khonat, dove troveremo il Sacrario dei caduti di Adua. Da questo luogo avremo l’opportunità di ammirare una delle viste più spettacolari, con uno splendido panorama sulla valle del Mareb. In giornate di cielo terso, lo sguardo potrà spaziare fino alle imponenti ambe di Adua. Nel pomeriggio faremo rientro ad Asmara per la notte.

Pernottamento ad Asmara, Crystal Hotel o similare

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

 

Learn More

 

9° giorno: sabato 27 Aprile ASMARA – MASSAWA

Prima colazione e partenza per Massawa. (2400 metri circa di dislivello con Asmara in poco più di 100 km di strada).

Lungo la strada si incontreranno le cittadine di Nefasit, Embatcalla, Ghinda, Dongollo Alto ed infine Dongollo Basso famosa per le sue acque minerali.  Una sosta ci permetterà di visitare il Sacrario di Dogali, il famoso ponte di Dogali, e tempo permettendo i forti di Saàti e all’ingresso di Massawa il cimitero italiano.

Finalmente arriviamo in vista del mare! Le due attraenti isole che formano Massawa si chiamano Taulud e Massawa, ed entrambe sono collegate alla terraferma tramite dei terrapieni che fungono da ponti.

Visita della città, iniziando dalla vecchia città di Mtzwa, proseguendo per Taulud, la penisola di Gherar, Cena e pernottamento a Massawa

 

Pernottamento a Massawa, al Dahlak Hotel.

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

Scopri di più su Massawa

10° - 14° giorno: dal 28 Aprile al 2 MaggioMASSAWA – ISOLE DAHLAK

Per chi non desidera partecipare all’escursione alle isole Dahlak, il viaggio termina oggi, con un trasferimento ad Asmara, in tempo utile per prendere il volo aereo di ritorno in Italia.

Per chi preferisce esplorare le isole Dahlak, il viaggio continua con una nuova avventura

Dopo colazione ci imbarcheremo per la crociera di sei giorni all’Arcipelago Dahlak. Crociera è un termine un pochino “importante” per questo viaggio molto avventuroso: i trasferimenti saranno a bordo di un motoscafo, i servizi igienici sono assenti e la disponibilità di acqua dolce per le necessità di toeletta personali è estremamente limitata. A fronte di queste limitazioni però, avrete la possibilità di fare una esperienza realmente unica.

NB:

Alcune avvertenze doverose: la crociera alle Dahlak, specie di questa durata, richiede molta adattabilità: il pernottamento sarà in tenda sulle isole, dove verrà montato un campo tendato mobile, (tende ad igloo mt 1.8×2.1×1.5H or mt 1.20×2.1×1.05H o similari). Ogni tenda è provvista di zanzariere, pavimento isolante, finestre per l’areazione e porte sempre protette da zanzariere. Ad ogni cliente viene fornito un lettino da campo con materassino, un cuscino, un sacco a pelo ed una sedia da campo. Non sono disponibili servizi igienici. L’acqua dolce per le abluzioni personali è molto limitata. Un cuoco con una cucina da campo completamente attrezzata e altre attrezzature da campeggio necessarie completano il campo. A colazione vengono serviti tè, caffè, latte in polvere, biscotti, marmellata e pane dancalo fresco. A pranzo e a cena, viene servito un piatto unico, normalmente pasta o riso o pesce o uova con contorno di verdure, ad esempio insalata di pomodori, insalata di patate, verdure cotte, etc., frutta di stagione come banane ed arance.

Quando il pranzo è previsto a picnic, vengono preparati dei sandwich o un piatto unico e frutta.

Durante il giorno, anche chi generalmente non ha mai provato interesse per la pesca sarà attratto ed incuriosito dalla facilità con cui anche un bimbo può catturare un barracuda più grande di lui, mentre la percezione del tempo si annullerà nell’esplorazione dei bellissimi fondali, così magicamente colorati ed animati.

Come sa bene chi va per mare, potrebbero esserci piccoli inconvenienti e contrattempi, ma anche questi contribuiranno a rendere il viaggio vario ed interessante.

L’itinerario prevede la visita di alcune tra le isole più interessanti e più ricche di barriera corallina, e verrà definito in prossimità della data di partenza, anche se il programma definitivo verrà deciso dal capitano il giorno di partenza sulla base delle condizioni e previsioni meteo, nonché delle isole per cui si è ottenuto il permesso di accesso.

10° – 14° giorno: Pernottamento in tenda sulle isole.

Durante la crocira: trattamento FB (Pernottamento, prima colazione, pranzo, cena, incluse bevande 4 bottiglie/gg/persona tra acqua, birra locale, bibite). Altre bevande sono disponibili a pagamento.

 

 

 

Scopri di più su Arcipelago delle isole Dahlak

 

15° giorno: venerdi 3 MaggioDAHLAK – MASSAWA - ASMARA

Si rientra a Massaua in tarda mattinata, e si prosegue direttamente per Asmara, dove finalmente ci si potrà ristorare con una doccia.

Pernottamento ad Asmara, Crystal Hotel o similare

Trattamento FB (pernottamento e prima colazione, pranzo e cena inclusa una bevanda locale).

 

 

16° giorno: sabato 4 MaggioASMARA - ITALIA

In tempo utile trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno operato dalla Turkish Airlines delle ore 00:45 con arrivo a Istanbul alle ore 05:20. Ripartenza alle ore 07:50 con arrivo a Milano Malpensa alle 09:50.

NB:Avvertenze importanti

  • Questo viaggio prevede il trattamento di HB (pernottamento, prima colazione e  cena, bevande lescluse).
  • Hotel: L’attribuzione delle stelle agli alberghi non corrisponde agli standard europei. Fuori Asmara, quasi sempre, nonostante siano sistemazioni semplici gli hotel proposti sono tra i migliori disponibili, ma a volte, causa la mancanza di energia elettrica, anche in questi può capitare che non sia disponibile elettricità e quindi acqua calda. Inoltre, in alcuni alberghi, può essere carente la gestione della manutenzione, in particolar modo nei locali da bagno. 
  • Il nostro primo obiettivo è quello di organizzare per voi un viaggio in grado di soddisfare tutti i vostri desideri. Non esitate quindi a chiederci qualsiasi informazione che riteniate utile, e a illustrarci tutti i dettagli che ritenete importanti affinché il vostro viaggio, oltre ad avere un’ottima riuscita, rimanga davvero nella vostra memoria come una delle più belle esperienze della vostra vita.
Map

Galleria Fotografica
FAQ

Che tipo di viaggio è questo? A chi si rivolge?

È una proposta di viaggio, con itinerario prestabilito, che si rivolge ai viaggiatori che desiderano viaggiare in gruppo.

Una delle poche cose che possiamo garantire viaggiando in Africa è ci saranno sorprese, del tipo: una strada interrotta, un ponte chiuso per una piena, a volte un guasto meccanico, un cambio della struttura di pernottamento, una visita di qualche animale selvaggio nel nostro campo o davanti alla porta della nostra camera. Quindi preparatevi all’imprevisto sapendo che comunque, e qualsiasi cosa succeda, le vostre guide, il nostro corrispondente e lo staff Afronine hanno l’esperienza e le capacità per risolvere tutto.

L’itinerario si svolge spesso lungo rotte dove non sempre sono disponibili servizi ed infrastrutture turistiche.

I trasferimenti sono fatti tutti via strada, usando minibus a 12 o 24 posti e auto fuoristrada per specifiche località.

Il programma oltre ai trasferimenti ed ai pernottamenti offre anche una serie di attività come ad esempio tour guidati, escursioni ai villaggi etc ma lascia anche la possibilità ai singoli di aggiungere attività opzionali (a pagamento) per arricchire la propria esperienza di viaggio.

I pernottamenti sono offerti in formula Drive&Lodge: pernottamenti in hotel di classe turistica in camere doppie con servizi privati salvo diversamente specificato;

I pernottamenti alle isole Dahlak, questi saranno fatti i campi tendati mobili, con ampie tende ad igloo e lettini da campo. La formula utilizzata è la Comfort.

A chi si rivolge?

A tutti i viaggiatori, curiosi e flessibili, che amano viaggiare in gruppi multi etnici e multi-età.

Una buona forma fisica è solo una delle caratteristiche del viaggiatore che sceglie questo viaggio; ancora più importanti sono il desiderio di condivisione delle esperienze, l’autovalutazione della propria attitudine a partecipare a questo tipo di tour, l’adattamento a varie situazioni che possono crearsi, la soluzione dei frequenti contrattempi, la valorizzazione delle esperienze di viaggio che nascono dall’incontro di lingue e culture diverse..

Le strutture sono state attentamente selezionate e sono in linea col tipo di tour e le aree visitate.

Qual è il periodo migliore per viaggiare in Eritrea?

Da ottobre ad aprile. L’inizio di ottobre, subito dopo la stagione delle piogge, è un momento particolarmente indicato: troverete un paese meravigliosamente verde, rigoglioso e con fiori di campo di una bellezza straordinaria.

In Eritrea il clima varia moltissimo a seconda della regione in cui ci si trova. Si distinguono principalmente tre aree:

– l’altopiano (Asmara): caratterizzato da un clima primaverile durante tutto l’arco dell’anno e con temperature medie annue che non vanno oltre i 25 °C;

– il bassopiano orientale: con temperature medie intorno ai 30 °C ed una lunga stagione delle piogge che va da ottobre a gennaio. Il tasso di umidità durante tutto l’anno è altissimo;

– il bassopiano occidentale: con clima secco e piovosità scarsa. Le temperature vanno dai 40 °C in estate ai 20 °C in inverno. luglio ed agosto sono i due mesi più caldi con picchi di 50°;

– sull’altopiano la stagione delle piogge ha due periodi: le “piccole piogge” nei mesi di aprile-maggio, e le “grandi piogge” nei mesi di luglio-agosto, mentre nel bassopiano la stagione delle piogge è quella dei mesi tra dicembre e gennaio.

TABELLA TEMPERATURE ERITREA

ASMARA (2.356 m. s.l.m.)

MASSAWA (5 m. s.l.m.)

 

TEMPERATURA (C°)

PIOGGIA

TEMPERATURA (C°)

PIOGGIA

 

Max

Min.

(mm)

Max

Min.

(mm)

GEN

23

6

2

30

21

30

FEB

24

7

2

31

22

20

MAR

25

9

13

33

23

10

APR

25

10

36

35

25

0

MAG

25

11

42

36

27

0

GIU

25

12

42

38

29

0

LUG

22

12

175

40

31

0

AUG

22

12

165

40

30

0

SET

23

9

25

37

29

0

OTT

22

9

12

35

26

10

NOV

22

8

17

33

24

20

DIC

22

7

4

31

22

30

Con chi viaggerò?

Il gruppo è composto da partecipanti di nazionalità italiana. La guida  è di lingua italiana, mentre autisti, capitani delle barche e assistenti normalmente parlano solo un inglese elementare.

L’età media dei partecipanti va dai 30 ai 65 anni. Nel gruppo possono esserci ragazzi o senior oltre i 65 anni. I commenti post tour di questi viaggi sono prevalentemente positivi perché chi partecipa a questi viaggi ha solitamente interessi e valori condivisi indipendentemente dall’età. Non è possibile conoscere in anticipo la composizione del gruppo. Potrà essere formato da un minimo di 8 partecipanti.

Quali guide ci accompagnano in viaggio? Di che lingua? C'è un accompagnatore italiano?

Nel viaggio sarete accompagnati da una guida di lingua italiana, con una conoscenza profonda delle aree attraversate e dell’itinerario di viaggio.

In caso di contrattempi, problemi che possono riguardare la sicurezza, problemi di salute, condizioni meteo avverse e interruzioni stradali il tour leader prenderà le decisioni che ritiene opportune, a suo insindacabile giudizio. A volte queste decisioni non accontentano tutti e per questo in tali situazioni bisogna avere pazienza.

Le guide sono sempre aperte a qualsiasi richiesta di informazioni, suggerimenti o altro possiate ritenere utili.

Accompagnatori dall’Italia:

In questo viaggio sarà presente un accompagnatore di lingua italiana, con il compito di farvi conoscere meglio alcune particolarità del vostro viaggio. 

Viaggio solo, devo pagare un supplemento?

I viaggiatori singoli sono sempre benvenuti.  Se preferite avere una camera solo per voi, ci sarà un supplemento da pagare, se invece lo desiderate e sarà possibile condividerete la camera con un altro ospite dello stesso sesso salvo disponibilità, senza costi aggiuntivi.

Vaccinazioni e situazione sanitaria

Il sistema sanitario eritreo è carente di strutture e infrastrutture e di un adeguato livello di preparazione medica e paramedica. Gli ospedali non sempre possiedono attrezzature diagnostiche e chirurgiche aggiornate. Il ricovero in ospedale è consigliato solo in casi di urgenza.
La disponibilità di farmaci è scarsa. E’ necessario portare con se tutti i medicinali che vengono assunti abitualmente, in quantità sufficiente per tutto il viaggio, nonchè una scorta di medicinali essenziali e di primo soccorso. 

La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria per chi proviene dai paesi dove questa è presente.

Per le vaccinazioni consigliate rivolgetevi all’ufficio vaccinazioni internazionali della vostra città.

Sull’altopiano che si trova a un’altitudine media di 2.300 metri s.l.m., non è necessario eseguire la profilassi antimalarica. Il bassopiano invece è zona malarica ed è presente  anche la febbre “Dengue”.

Per approfondimenti consigliamo di consultare questi siti:

“Viaggiare Sicuri”

“CDC” in inglese, che ha un ampio ventaglio di informazioni di tipo sanitario e raccomandazioni.

Sono necessari passaporto e visto?

Il passaporto deve avere almeno altri 6 mesi di validità dalla data del termine del viaggio e un minimo di due pagine bianche per ogni visto necessario per l’ingresso/uscita dai valichi di frontiera. Vi consigliamo anche di avere una fotocopia del vostro passaporto, più una copia digitale sul vostro smartphone e un’altra sulla vostra email. Abbiate sempre la massima cura del vostro passaporto. 

Il visto di ingresso va ottenuto prima della partenza. Per ottenerlo per motivi di turismo è la domanda va inoltrata presso una delle sedi consolari in Italia: Consolato d’Eritrea di Milano o Ambasciata d’Eritrea di Roma, allegandovi i documenti elencati di seguito: passaporto, fotocopia del passaporto, modulo di richiesta del visto, due foto tessera, prenotazione dei voli di andata e ritorno. Sono necessarie da 2 a 4 settimane.

Dove e come si mangia? In caso di necessità dietetiche particolari?

Tutti i pasti sulla terraferma sono consumati nei ristoranti delle città o degli alberghi. Cambiamo ristorante il più possibile per visitare i ristoranti che riteniamo tra i migliori disponibili. In Eritrea la cucina italiana è molto diffusa e di buona qualità. Le bevande non sono mai incluse.

Se siete vegetariani, o avete necessità dietetiche specifiche, informateci prima della partenza per poter organizzare il necessario per voi.  

Se siete vegani, avete allergie o usate preparati o cibi particolari, vi preghiamo di voler provvedere direttamente al loro acquisto prima della partenza perché non saremo in grado di fornirli in corso di viaggio.

 

Con quali mezzi si viaggia?

I trasferimenti sono fatti tutti via strada, usando minibus a 12 o 24 posti e auto fuoristrada per specifiche località.

 Distanze e condizioni stradali:

Tutti i tour proposti includono lunghi trasferimenti via strada. Questo vi permette di ammirare il paesaggio, e la loro durata dipende da vari fattori:

– La velocità media sulle strade asfaltate è di circa 60 km/ora, ma ci saranno punti in cui la velocità scenderà a 30km/ora per le condizioni stradali e di sicurezza. L’autista ha come priorità la vostra sicurezza e le sue decisioni dipendono da questo punto.

– nella norma un trasferimento giornaliero è di circa 100-150km, ma alcuni itinerari ne prevedono sino a 350km. Spesso non c’è nessun posto di interesse tra una tappa e l’altra.

– viaggiamo spesso su strade polverose, ventose e calde.

Cash - Carte di credito - Bancomat

I dollari americani cash devono essere stati emessi dopo il 2008. Le versioni precedenti vengono rifiutate o cambiate con tassi molto penalizzanti, a causa dell’alto numero di falsi in circolazione.

Carte di credito Visa e MasterCard sono accettate solo in un hotel e in banca, dove però ci sono quasi sempre lunghe file. Vi consigliamo di portare la somma che ritenete necessaria in contanti.

Bancomat e sportelli ATM non sono presenti.

Cosa devo portare con me in viaggio?

Abbigliamento e articoli da toeletta suggeriti – max 20 kg in una borsa morbida. 

  • Si consiglia di viaggiare con una sola valigia morbida. Trattandosi di un paese di fascia tropicale l’abbigliamento da portare con sé è prevalentemente estivo, anche se durante le ore serali e notturne le temperature possono scendere parecchio, soprattutto lungo l’altopiano settentrionale; è importante avere con sé una felpa o maglioncino di lana, una giacca e pantaloni lunghi e comunque la regola è vestirsi a strati, in modo da essere pronti ad ogni condizione atmosferica.
  • Vanno messi in valigia in ogni stagione un impermeabile, una torcia, scarpe da ginnastica e/o trekking, creme solari, cappellino, occhiali da sole, spray repellente per zanzare. Si raccomanda inoltre di portare nel bagaglio a mano il necessario per il primo giorno, nell’eventualità di ritardi nella consegna dei bagagli all’arrivo.
  • Durante le escursioni è opportuno che ogni partecipante abbia con sé dell’acqua minerale per uso personale, in quanto lungo la strada e fuori dalle grandi città non sempre è disponibile.
  • Fuori da Asmara è difficile o impossibile acquistare materiale elettronico. E’ necessario quindi avere con sé sempre tutto il necessario.
  • Le strade sono molto tortuose, e quindi per chi soffre di cinetosi l’assunzione di farmaci per il mal d’auto o l’uso dei bracciali è consigliata, anche per le escursioni in barca alle isole Dahlak.

Comunicazioni telefoniche ed internet

I telefoni cellulari italiani in Eritrea non funzionano, perché non c’è roaming. Potete telefonare all’estero dagli alberghi o dagli uffici della Eritrean Telecommunication, che pratica tariffe più convenienti.

Per chiamare l’Eritrea in teleselezione dall’Italia, si deve comporre il prefisso 00291, seguito dal prefisso della località senza lo zero e dal numero telefonico desiderato. Viceversa per chiamare l’Italia dall’Eritrea, si deve comporre il prefisso 0039 seguito dall’indicativo della città italiana con lo zero iniziale e dal numero telefonico desiderato.  Non è attualmente possibile acquistare SIM locali.

Internet è disponibile solo nei maggiori alberghi e negli internet cafè, ma è molto lento. Funzionano abbastanza bene solo i sistemi di messaggistica come WhatsApp, Viber, Telegram. A volte è necessario una VPN per potersi collegare.

Limiti di età

Non c’è nessuna restrizione rigorosa rispetto all’età dei partecipanti.

Per il soggiorno alle isole Dahlak, sarà richiesto partecipanti di età superiore ai 65 anni  la compilazione di un formulario medico che sottolinea gli aspetti più importanti del viaggio ed aiuta ad effettuare una autovalutazione attenta delle proprie capacità a partecipare alla crociera. Potete visionare il formulario a questo link.

Elettricità ed acqua

In Eritrea l’energia elettrica ha lo standard italiano, 230V 50 Hz, prese 10 -16 A uguali a quelle italiane. Le prese  solo da 10A senza la terra sono diffuse,  è consigliato portare un adattatore.

Possono esserci interruzioni nella fornitura di energia elettrica, anche se quasi tutti gli hotel dispongono di generatori, ma è sempre consigliato avere con sé una torcia elettrica.

L’acqua del rubinetto è potabile, ma non adatta agli stomaci occidentali. Bevete esclusivamente acqua e bevande imbottigliate, evitate il ghiaccio ed i gelati e se prendete succhi di frutta chiedete che usino per la preparazione acqua imbottigliata. Possono esserci interruzioni nella fornitura di acqua corrente, specie nelle piccole città.

Durante le escursioni è opportuno che ogni partecipante abbia con sé dell’acqua minerale per uso personale, in quanto lungo la strada e fuori dalle grandi città non sempre è disponibile.

 

Quale è la differenza di orario con l'Italia?

L’Eritrea è due ore avanti rispetto al tempo universale GMT/UTC e non adotta l’ora legale. Si trova quindi due ore avanti rispetto all’Italia, un’ora avanti quando in Italia vige l’ora legale.

Quali sono le condizioni di penale per la cancellazione del viaggio?

Penali per annullamento

Tutte le cancellazioni devono essere effettuate per iscritto, e saranno considerate effettive solo al momento dell’avvenuto ricevimento della comunicazione scritta da parte di Afronine Tour.

Le cancellazioni saranno soggette alle seguenti penali:

  • Penale del 10% se il viaggio viene cancellato più di 60 giorni prima della partenza.
  • penale del 50% se il viaggio viene cancellato con 31-60 giorni prima della partenza.
  • penale del 100% se il viaggio viene cancellato da 30 giorni o meno prima della partenza.

Cambi data:

in questo caso non vengono applicate penali, ma la richiesta verrà trattata su base individuale e verranno applicati eventuali costi accessori per riemissione biglietti aerei e spese amministrative, che verranno quantificate di volta in volta

Altri 3 viaggiatori stanno prendendo in considerazione questa viaggio adesso!