ETIOPIA: gadegey DANCALIA 13gg 2017

  • ADDIS ABEBA - MACALLÈ - MEDALABI - AHMED ELA - AFRERA - ERTA ALE - ASAYTA - AWASH
  • 13 GIORNI

    Minino 8 massimo 12 partecipanti

    Alberghi 4* Addis, 2-3* nel resto dell'itinerario, campo tendato nella regione dancala

    Pensione completa incluse bevande

  • 26/12
  • Guida in italiano

  • Costo per persona: 2920,00

  • ESSENZA DEL VIAGGIO

    Gadegey in lingua Afar significa buongiorno, grazie, come va.. e da sempre i nostri viaggi iniziano con il buongiorno in lingua originale. Dancalia, la terra di nessuno, deserto torrido e inospitale, luogo di colori ed emozioni estreme. Un “viaggio nel nulla” incontrando i nomadi Afar, i loro villaggi e i mercati. Un mondo di luce, di laghi salati, di piste non segnate e di fiumi di lava. Durante i nostri viaggi in questa terra magica attraverseremo la depressione dancala, che si trova 120 metri sotto il livello del mare, passando per il lago Afrera, il vulcano Erta Ale sempre attivo e la piana di Dallol. Incontreremo le carovane del sale guidate dagli Afar popolo nomade, fiero e geloso della propria tradizione. Cercheremo di condividere con loro la dura vita di questa terra di confine e apprezzandone la millenaria cultura che si è forgiata nei secoli con la natura e dentro la natura. L’Etiopia è una terra meravigliosa e dura, dove il ritmo della vita è scandito dalla luce e dal buio. Le persone e i luoghi che vedremo lungo il nostro cammino ci regaleranno emozioni forti e indimenticabili.

     

    Partenza

    Partenza

    26 DICEMBRE

    Sistemazione

    Sistemazione

    Alberghi 4* in Addis Abeba,
    2-3* nel resto dell'itinerario,
    campi tendati mobili nella regione dancala.

    Trattamento

    Trattamento

    Pensione completa (colazione, pranzo e cena) incluse bevande locali ai pasti.

    Trasferimenti

    Trasferimenti

    Veicoli Toyota Land Cruiser 4X4, capacità fino a 3/4 ospiti per auto.

  •  ITINERARIO PER GIORNO

    • 1° GIORNO

      Ritrovo a Milano Malpensa ed imbarco su volo di linea Ethiopian Airlines con destinazione Addis Abeba.

    • 2° GIORNO

      2° GIORNO

      Arrivo ad Addis Abeba nelle prime ore della mattina. Dopo le operazioni doganali, trasferimento al terminal per i voli domestici, ed alle 10.30 imbarco sul volo interno su Makallè, arrivo e sistemazione in hotel.
      Se ci sarà abbastanza tempo visita alle celebrazioni della festa di San Gabriele.
      Pernottamento in hotel, pensione completa.

    • 3° GIORNO

      3° GIORNO

      Partenza di buon mattino per iniziare la vera e propria discesa verso la depressione dancala. Si percorrono le piste rocciose che dai 1700 metri del Tigrai portano in basso verso la piana desertica e salata.
      Il panorama cambia e si inaridisce, il caldo inizia a farsi sentire. Si incontrano i primi insediamenti Afar, gli unici abitanti che sono in grado di sopravvivere nel torrido e inospitale deserto. Fermata nel villaggio di Berhale, crocevia strategico del passaggio delle carovane di cammelli che trasportano quotidianamente il sale dalla piana fino a Makallè. Qui si ingaggeranno le guide locali Afar e la scorta militare che ci accompagnerà per tutta la zona del Triangolo Afar.
      Pranzo a Berhale o pic-nic lungo la strada. Dopo Berhale ci si inoltra nel letto del fiume Saba, usato dai carovanieri come pista di passaggio.
      Nel pomeriggio arrivo al villaggio Afar di Medalaby, adiacente al greto del fiume in secca. Qui sistemeremo la nostra base per la notte e la cucina da campo. Pernottamento sotto le stelle.

    • 4° GIORNO

      4° GIORNO

      Partenza a piedi alle prime luci dell’alba, per il trekking lungo il canyon del fiume Saba.
      Percorreremo la pista dei carovanieri Afar con i cammelli carichi di sale. Durante i circa 16 chilometri incroceremo carovane in entrambi i sensi: chi si dirige verso la piana trasporta foraggio per gli animali, chi torna dalla piana porta il carico di sale. I paesaggi sono magnifici, le rive del fiume sono punteggiate di capanne Afar e da carovane al riposo.
      Sosteremo alla piccola oasi di Assobole per la notte. Pernottamento sotto le stelle.

    • 5° GIORNO

      5° GIORNO

      In mattinata percorreremo pochi chilometri per arrivare ad Ahmed Ela e per addentrarci nella piana bianca e luccicante a -120 metri sotto il livello del mare, dove viene estratto il sale dalla crosta terrestre. Incontro con i tagliatori di sale.
      Per il pranzo rientreremo al campo o lo consumeremo al sacco e subito dopo ci dirigeremo verso il cratere collassato di Dallol, visibile come una piccola collinetta. Con una camminata di circa 30 minuti raggiungeremo la cima, di fronte a noi prenderà forma uno spettacolo straordinario: formazioni di sale e zolfo cristallizzate, pozze d’acqua di un blu intenso bagnano sponde sulfuree e ribollenti che formano una tavolozza di colori incredibile. Uno spettacolo primordiale, dove si può chiaramente percepire la forza della terra che si trova sotto i nostri piedi.
      Ritorno al campo per cena e pernottamento.
      NB. l’ordine delle visite potrebbe essere invertito per esigenze logistiche.

    • 6° GIORNO

      6° GIORNO

      Prima di partire alla volta dell’Erta Ale faremo una seconda visita alla piana del sale, dove già di buon mattino, numerosi tagliatori sono all’opera. Rompono la crosta di sale con particolari asce, poi la rifilano in blocchi rettangolari detti amoliè, infine la caricano sui cammelli secondo precise logiche di carico. Dopodiché il sale inizia la sua lunga marcia fino a Berhale, circa 48 km, da dove sarà poi caricato sui camion per arrivare fino a Makallè e in tutta l’Etiopia.
      Dopo la visita alla piana partenza in direzione dell’Erta Ale. Piccoli insediamenti Afar caratterizzano queste piste e segnano un percorso difficilmente riconoscibile agli occhi di un viaggiatore, per questo motivo saremo accompagnati dalle migliori guide Afar del territorio.
      Sosta al villaggio di Kurswad per ottenere i permessi di salita sull’Erta Ale. Si prosegue lungo la pista che si sviluppa direttamente sulla lava del vulcano, 17 chilometri che verranno percorsi in auto in circa 2 ore, fino al campo base dove lasceremo i fuoristrada e dove pernotteremo in tenda.

    • 7° GIORNO

      7° GIORNO

      All’alba inizia la salita sull'Erta Ale, “la montagna che fuma” in lingua Afar, alto 613 metri. I 10 km che ci separano dal cratere verranno percorsi senza fretta in circa 4 ore, essendo il dislivello totale di soli 400 metri.
      Raggiunta la sommità, assisteremo a uno spettacolo unico al mondo avvicinandoci fino al bordo della caldera (se l’attività del vulcano lo permetterà). Un lago di lava ribollente si stende a pochi metri da noi.
      Pranzo e cena al sacco e pernottamento all’aperto, riparati da piccoli muretti a secco.
      NB: sulla base della situazione del vulcano nei giorni del nostro arrivo, è possibile che la logistica di questa giornata e quindi di quelle successive venga variata.

    • 8° GIORNO

      8° GIORNO

      Dopo aver assistito all’alba sul cratere, spettacolo unico al mondo, inizia la discesa verso il campo base dove ci attendono i fuoristrada.
      Avremo modo di osservare tutta la crosta vulcanica con strati sovrapposti delle varie eruzioni. Una volta al campo godremo di una sostanziosa colazione, prima di partire verso Afrera ed Asayta.
      Ridiscenderemo la pista lavica affrontata il giorno precedente in salita per abbandonare lo sterrato in favore del più comodo asfalto raggiungendo Afdera e del suo omonimo lago, chiamato Giulietti dai primi esploratori italiani. La strada attraversa spettacolari piste sabbiose con rocce di ossidiana e rada vegetazione. Visita delle saline, dove centinaia di lavoratori estraggono e lavorano il sale che viene raccolto in enormi vasche di evaporazione, semi lavorato sul posto e caricato per il trasporto su ruota.
      Proseguiamo poi per Asayta che raggiungeremo nel tardo pomeriggio visitando, se possibile, alcuni insediamenti Afar lungo il percorso. Non è mai facile stabilire con certezza la presenza di villaggi Afar in quanto essi si muovono in base alla presenza di vegetazione per capre e cammelli, praticando ancora quindi una vita semi nomade.
      Pernottamento in tenda ad Asayta.

    • 9° GIORNO

      9° GIORNO

      Asayta, in passato capoluogo della regione Afar, a circa 300 metri d’altitudine. La regione Afar è stata istituita nel 1995.
      Il territorio poco esplorato ed i laghi salati che circondano Asayta sono una sorta di Santo Graal per chi ama l’avventura: il paesaggio ha caratteristiche quasi dantesche ed è di una bellezza desolata e surreale.
      Asayta viene raggiunta ogni martedì, giorno di mercato, da moltissimi nomadi che, per vendere e comperare, sono disposti a percorrere, in condizioni spesso proibitive, decine e decine di chilometri. Il mercato, che è forse il più grande bazar all’aperto della Dancalia, si sviluppa nella piazza principale e in alcune vie adiacenti.
      I piccoli laghi in questa zona sono solo un ricordo dell’immenso lago che, milioni di anni fa, coprì la Dancalia a seguito dell’esondazione del mar Rosso, provocata dalla spaccatura della crosta terrestre che diede origine alla Rift Valley. Nel pomeriggio faremo una escursione in barca sul lago Gemeri.
      Pernottamento in tenda.

    • 10° GIORNO

      10° GIORNO

      Giornata di trasferimento su strada asfaltata, restando sempre nella regione a matrice Afar, ma avvicinandosi a una maggiore concentrazione urbana. La strada è molto frequentata da autoarticolati che trasportano merci da e per Gibuti, sbocco al mare utilizzato dall’Etiopia per tutti i traffici in entrata o uscita dal paese. In prossimità di Awash si entra nel Parco Nazionale, che prende il nome dall’omonimo fiume.
      Pernottamento in hotel.

    • 11° GIORNO

      11° GIORNO

      Alle prime luci dell’alba visita al Parco nazionale: orici, facoceri, dik dik, babbuini e coccodrilli popolano questa grande distesa di savana erbosa. L’alba è uno dei momenti migliori per gli avvistamenti, soprattutto in prossimità del corso dell’Awash, che con la sua ricchezza d’acqua attira molti animali.
      Visita alle cascate all’interno del parco e dopo pranzo partenza per la città di Debre Zeyt.
      Sistemazione in hotel e tempo a disposizione per relax e la visita del lago. Questa cittadina è una delle preferite dagli addis-abebini per le gite fuori porta o per trascorrere i week end.
      Pernottamento in hotel.

    • 12° GIORNO

      12° GIORNO

      Dopo colazione inizia l’ultimo trasferimento stradale verso la capitale, dove pranzeremo.
      Nel pomeriggio ci sarà il tempo per visitare il Merkato e l’ultimo shopping ed essendo oggi la vigilia del Natale Copto, già nel pomeriggio ed in serata, chi lo desidera potrà partecipare alle funzioni liturgiche in una delle chiese della città. La più importante è la chiesa della Santissima Trinità.
      Cena in locale tipico e in tempo utile transfer in aeroporto per la partenza.

    • 13° GIORNO

      Arrivo in Italia

      IMPORTANTE
      Il programma potrà subire variazioni o essere invertito su decisione insindacabile del Capo Spedizione e del Tour Leader in base alle condizioni meteo stradali, della situazione del vulcano Erta Ale e delle zone che saranno accessibili in quelle giornate, il tutto nell'interesse dei partecipanti.

  •  
    • Quota Base

    • 2.920per persona
    •   In camera doppia
    •   Alberghi classe turistica
    •   ACampo tendato Dancalia
    •   Pensione completa
    •   Accompagnatore dall'Italia
    •   Ingressi, tasse e permessi inclusi
    • Tax & Fuel

    • 230per persona
    •   Soggette a variazione senza preavviso
      Variabili sulla base della Compagnia Aerea
    •  
    • Diritti di iscrizione

    • 80per persona
    •   Assistenza sanitaria
    •   Perdita bagaglio
    •   Penali d'annullamento
    •   Tutela diritti passeggero
    • TOTALE

    • 3.230per persona
    •   In camera Doppia
      Supplemento singola
      280 €
       

     LA QUOTA INCLUDE:

    •  Volo aereo di Linea in classe economica, con partenza da Milano Malpensa, e ritorno a Milano Malpensa
    •  Sistemazione in alberghi di categoria turistica, in camera doppia (o come meglio precisato nel programma di viaggio) e in campo tendato
    •  Trattamento pensione completa (colazione, pranzo o cena incluse bevande locali ai pasti)
    •  Volo aereo di linea in classe economica, da Addis Abeba a Macallè;
    •  Tutti i trasferimenti in auto fuoristrada, capacità sino a 3/4 ospiti per auto;
    •  Accompagnatore dall'Italia;
    •  Autista - guida con buona conoscenza della lingua Inglese
    •  Materiale da campeggio
    •  Auto di supporto (pick-up), con cuoco e materiale da campeggio
    •  Mance per fotografie, capi villaggio, scout, militari e guide locali
    •  Ingressi, tasse e permessi
    •  Assicurazione turistica, che copre i rischi sanitari e quelli inerenti al bagaglio registrato

     LA QUOTA NON INCLUDE:

    •  Diritti d’iscrizione: € 80,00
    •  Visto di ingresso: USD 50,00 ottenibile online e/o all’arrivo in aeroporto, per i cittadini UE
    •  Bevande alcoliche, extra
    •  Mancia staff suggerita: € 50,00
    •  Spese extra di carattere personale
    •  Tutto quanto non indicato espressamente nel programma di viaggio

    NOTA BENE:

    • Il programma potrà subire variazioni o essere invertito su decisione insindacabile del Capo Spedizione e del Tour Leader in base alle condizioni meteo stradali, nell'interesse dei partecipanti.
    • Questo viaggio prevede il trattamento di pensione completa (colazione, pranzo, cena e bevande locali).

Mappa di viaggio

Potresti essere interessato anche a:


ETIOPIA STORICA FLY&DRIVE 13gg

Partenze

11/12 - 27/10 - 03/11 - 01/12 - 22/12 - 02/02 - 02/03 - 30/03 - 20/04 - 27/04 - 18/05 - 08/06 - 06/07 - 10/08 - 17/08 - 07/09 - 05/10 - 26/10 - 30/11 - 21/12

Quota per persona

1580,00
Read more

Like & Share